Bestia di sera

Strascica sul vento
la sera imponente
col suo grido bestiale.

E’ necessario farsi albero
arrendersi.

(antonella lucchini)

Annunci

A Pierluigi Cappello

Ti ho finito
amato mio
mio dolce signore seduto
assiepato tra cielo e terra.

E piovi quando piove
e nevichi quando nevica
e riverberi
in altalena tra sole e luna

mia parola stradetta
mio fulcro mia leva
mio segreto dire.

(antonella lucchini)

Pierluis

Mì al so cha t’am vedi
adès ch’at camini sensa rudèle
tra le cue ‘dle stèle e ‘l brüsur dal sul.
At ricordat quand t’ha m’è vardà
cla volta a Mantua, in dla sagrestia ‘d San Barnaba?
Quand a t’ho ringrasià par al tu cör e i och,
i mii e i tui,
iera lucid cuma ‘l giàs in di foss l’invèran,
al giàs, quel cha resta d’la nev cla ‘t pias
atzita tant, quand l’ adventa ‘n spèc.
Portam, s’at dispiàs mia ‘n poch da pulvar dal ciel
in dal tu capèl, da not, stanot,
e làsam na  poesia suta ‘l cusìn.

(antonella lucchini)

Il mondo delle mani

Il mondo intorno alle tue mani
è una fila di pioggia
oggi che è il primo dell’inverno
è un mondo da ricominciare
è farina di neve.
Il mondo intorno alle tue dita
è un fuso che spacca il tempo
dentro fuori
(fiori dentro da non lasciare uscire mai).
Le tue dita intorno al mondo che ha la mia faccia
all’emisfero che sono io da girare e girare
hanno una forma di linea come
i buchi del vento:
sono sulla lingua
sono in mezzo
sono dentro
(fiori da non lasciare uscire mai).

Il mondo intorno alle tue mani

alle tue mani
che sono il mondo.

(antonella lucchini)